ASESSUALI chi sono e cosa significa essere asessuale

ASESSUALI chi sono e cosa significa essere asessuale

DOMANDE E RISPOSTE SULL’ASESSUALITÀ

– “Ma dai, gli asessuali semplicemente non hanno nessuno con cui scopare”.

– “Sono persone che hanno qualche problema”.

– “Non ci credo, è impossibile”.

Sono moltissimi i pregiudizi che inglobano in un involucro le persone ASESSUALI e questi non sono che alcuni esempi di essi.
Com’è noto, ciò che pensiamo delle persone, deriva spesso dall’ignoranza e dalla disinformazione. Per questo motivo abbiamo deciso di descrivere in pochi punti chiave gli aspetti che caratterizzano l’asessualità, per cercare di non essere vittime della carenza di educazione in questo ambito ed essere capaci di conoscere davvero le persone attorno a noi.

MA CHE COSA VUOL DIRE DAVVERO ESSERE ASESSUALI?

L’asessualità rientra all’interno degli orientamenti sessuali.
Se si pensa alla definizione di “orientamento sessuale”, esso è lo spettro all’interno del quale si situano le attrazioni degli individui per le persone, in generale. Troviamo, per esempio, l’eterosessualità, l’omosessualità, la pansessualità, la bisessualità, ma anche l’asessualità.
Tuttavia, se gli altri orientamenti si caratterizzano per l’attrazione verso persone diverse, a seconda del genere in cui queste sentono di appartenere, l’asessualità si definisce proprio per la mancanza di attrazione verso le persone. In pratica, tali individui non escludono la sessualità dalla loro vita, ma semplicemente non si sentono attratti dalle persone, in generale.

(Piccola postilla: quando parliamo di “genere al quale le persone sentono di appartenere”, stiamo toccando un argomento molto importante che merita un articolo a sé. I generi sono molteplici e anch’essi non sono limitati ad un numero pari a “2”, come si pensava fino a poco tempo fa. Inoltre, l’identità di genere non corrisponde agli organi genitali che si hanno alla nascita, può variare, essere fluida e non appartenere ad una categoria specifica).

MA QUINDI LA PERSONA ASESSUALE NON PROVA MAI DESIDERIO SESSUALE?

Spesso si pensa che la persona asessuale non provi “desiderio sessuale”, ossia non senta la “spinta” ad avere un qualsiasi tipo di rapporto sessuale. Tuttavia, essere asessuali non vuol dire necessariamente NON avere desiderio.
Il desiderio non è sinonimo di attrazione e sono due concetti che non sempre viaggiano sullo stesso binario.

E LA MASTURBAZIONE?

Gli studi ci dicono che la frequenza di masturbazione sia simile tra persone asessuali e persone che non lo sono. Altro dato che ci conferma che non sempre il desiderio sessuale è assente.

MA QUINDI LA PERSONA ASESSUALE NON HA RELAZIONI AMOROSE?

Il fatto che non provino attrazione non vuol dire che tali individui non abbiano relazioni romantiche, anche se talvolta possono essere caratterizzate dalla quasi totale assenza di rapporti sessuali.

INVECE, I “DEMI-SESSUALI” CHI SONO?

La demi-sessualità è uno degli orientamenti sessuali presenti nello spettro, insieme, tra gli altri, all’asessualità. La differenza sta che nel fatto che la mancanza di attrazione si situa “a metà”, ossia tali individui provano attrazione sessuale per una persona SOLO quando hanno formato con essa un forte legame affettivo.

Erika Desambrois
Seguimi anche su Instagram Sexed.Ita

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Regalati un POPGASMO